Questioni di Cuore, In Condominio

Questioni di Cuore, In Condominio con Exe Immobiliare

Questioni di Cuore, In Condominio con Exe Immobiliare

Defibrillatore DAE (Defibrillatore Automatico Esterno)

L’attenzione alla sicurezza è da sempre una questione primaria nell’ambiente del Condominio e ricorrente nella professione dell’Amministratore di Condominio.

A tale proposito, dall’analisi di dati reali forniti da A.R.E.U. 118 Lombardia (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) si è definito che la maggior parte degli arresti cardiaci – oltre il 70% – avviene nelle abitazioni.

 

 

 


I prevalenti fattori di rischio che incrementano notevolmente le probabilità di essere colpiti da un arresto cardiaco sono:

    • L’ipertensione
    • Alti livelli di colesterolo
    • Il diabete
    • L’obesità
    • La scarsa attività fisica
    • Il fumo
    • Avere un’età superiore ai 45 anni e soffrire di una patologia coronarica

Purtroppo spesso è proprio l’arresto cardio-circolatorio il primo sintomo della presenza di problemi cardiaci e può avvenire senza alcun preavviso.

L’avanzamento tecnologico e la capacità di potenti batterie miniaturizzate corrono in aiuto del cuore umano, consentendo la portabilità dell’apparecchio DAE e la semplicità di un uso guidato (non è indispensabile essere Medici o Operatori Sanitari).

Tali dispositivi ormai da qualche anno, si trovano installati nei luoghi pubblici, nelle aziende, nelle scuole, presso le sedi delle Forze dell’Ordine, nelle banche e presso le società sportive professionistiche e dilettantistiche.

In data 27/11/2017 la sede di ANACI Milano (la più numerosa d’Italia con oltre 1.300 Amministratori iscritti) diventa la prima sede “cardio protetta” d’Italia a seguito della posa di un Defibrillatore salvavita.

A seguito di questa importante iniziativa ANACI Lombardia (2.300 Associati) e ANACI Milano hanno portato l’attenzione degli associati sull’importanza del DAE

posizionato in condominio e la fattibilità di proporne l’acquisto e la posa in assemblea ai propri condomini.

Un dato interessante e che fa riflettere sulla necessità di installare un DAE in condominio lo avremo moltiplicando le unità abitative per i nuclei famigliari che le abitano, confermando una presenza stabile di soggetti nel condominio e aggiungendo coloro che per svariati motivi (parenti,amici,lavoro) transitano nelle parti comuni e comunque trascorrono del tempo in questo luogo.

Il dispositivo DAE al servizio del condominio viene inoltre inserito e segnalato nella mappa DAE 118 per l’utilizzo da parte di soggetti qualificati che transitino nei pressi del condominio (perché il soccorso della vita umana non può fermarsi al nostro portone di ingresso).

Si può pertanto dire che la posa di un DAE in condominio è un piccolo segnale di una grande rivoluzione per salvare vite umane e cambiare il destino di molte persone fino a pochi anni fa inevitabile.